Lo sguardo del toro (bullseyes) - Fedro Google+
    Lo sguardo del toro

    Ti è mai capitato di svolgere un compito e di non riuscire a raggiungere ciò che ti eri prefissato?

    Ci possono essere mille ragioni o scuse con le quali puoi giustificare di non riuscire ad arrivare all’obiettivo, ma per raggiungerlo serve avere lo sguardo del toro (bullseyes).

    Che cos’è lo sguardo del toro? È rivolgere tutto il focus e l’attenzione ad un obiettivo preciso, senza farsi distrarre dagli avvenimenti esterni.

    Provo a fare un esempio, per spiegare come il focus e l’attenzione funzionino in campo lavorativo, personale e sportivo.

    Essendo un appassionato di sci, l’esempio sarà su un allievo che sta facendo una lezione con un istruttore di sci. L’obiettivo della lezione è di passare dalla sciata a spazzaneve all’andatura a sci paralleli.

    L’allievo che sa andare solo a spazzaneve non ha la minima idea di come sciare con gli sci paralleli e per questo l’istruttore gli assegna un compito (task), che dovrebbe facilitare l’allievo a imparare a mettere gli sci paralleli.

    Ipotizziamo che ci siano due tipi di allievi A e B, e solo l’allievo A con ha sguardo del toro.

    L’allievo A metterà tutto il suo impegno e la sua attenzione nel compito che gli è stato dato, ripetendo gli esercizi e concentrandosi al 100% solo su quello che gli è stato assegnato; probabilmente a fine lezione riuscirà a raggiungere l’obiettivo, o per lo meno avrà tutti gli strumenti per esercitarsi a raggiungerlo in seguito.

    L’allievo B, non focalizzato e e non concentrato sul compito assegnato, si farà distrarre da molti fattori, come per esempio: le altre persone sulla pista, il pendio, le condizioni meteo, le condizioni della neve, il terreno, l’ambiente, ecc.

    L’allievo B che si farà distrarre anche solo da uno dei fattori sopra elencati, perderà lo sguardo del toro e non sarà più focalizzato sul compito; questo lo porterà ad un calo di fiducia, si metterà sulla difensiva, diminuirà la velocità, penserà che il compito è impossibile da realizzare ed avrà un calo motivazionale. Per sintetizzare, non raggiungerà l’obiettivo.

    Il fattore psicologico è alla base della performance, l’attenzione e l’energia vanno nella direzione di quello su cui ci concentriamo, se ci concentriamo sull’obiettivo la nostra energia andrà in quella direzione, ma se ci concentriamo sulle distrazioni la nostra energia sarà dispersa.

    Vorrei concludere questo articolo con una storia che mi ha colpito molto. Anni fa mi è capitato di parlare con un pilota professionista di auto da corsa, che ha gareggiato per tanti anni facendo pochissimi incidenti. Ero curioso di sapere se quando fosse in pista avesse paura di andare a sbattere contro il muro, lui mi ha risposto che durante la guida se si fosse concentrato sugli ostacoli e sul muro, sarebbe andato sicuramente a sbatterci contro. Il suo focus era solo sulla traiettoria (il task), senza curarsi di altro (le distrazioni) e per questo era sicuro di non andare fuori pista!

    Lui sì che aveva lo sguardo del toro!

     

    Maurizio Stanca – Ex allievo School Coaching & Mentoring Fedro,  Associate Consultant e Mentor Coach

    Add comment